Social Network “a tempo” per gli adolescenti.

I social hanno invaso e continuano ad invadere le nostre case. E sebbene per alcuni aspetti hanno cambiato le nostre vite in maniera positiva (riducendo le distanze da una parte all’altra del mondo, promuovendo in modo semplice e immediato i nostri progetti a basso impatto economico, incrementando e velocizzando la condivisione di foto/video/documenti, e tanto altro ancora …) d’altro canto spesso e volentieri, se usati in maniera sbagliata, creano la reazione opposta.

In particolar modo se a farne uso sono i ragazzi.

A questo proposito Matt Hancock, ministro per la digitalizzazione in Gran Bretagna ha deciso di regolare l’accesso al web per gli adolescenti, per mezzo di un timer che possa limitare le ore di presenza su tutti i social network.

Così parla il ministro “La tecnologia usata nel modo giusto è una potentissima arma del bene, tuttavia i giganti del web hanno fallito e la politica deve assumersi le sue responsabilità”.

Tra le altre proposte quella di creare un sistema di filtri in grado di classificare i contenuti digitali, vietandone l’accesso in base all’età.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...